Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per il corretto funzionamento dei servizi in linea. Se chiudi questo banner e prosegui con la navigazione ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa sulla privacy.

 

Acconsento

FAQ - Negozi ed uso delle scale

« Torna all'elenco delle domande



La Cassazione, con sentenza n. 9986 del 20/04/2017, ha sentenziato che anche i proprietari dei negozi, in qualità di comproprietari del vano scala, sono tenuti a partecipare alle spese straordinarie del vano scala stesso come segue:

Le scale e l’androne, essendo elementi strutturali necessari all’edificazione di uno stabile condominiale e mezzo indispensabile per accedere al tetto ed al terrazzo di copertura, conservano, in assenza di titolo contrario, la qualità di parti comuni, come indicato all’art. 1117 C.c., anche relativamente ai condòmini proprietari di negozi o locali terranei con accesso dalla strada, poiché anche tali condòmini ne fruiscono, quanto meno in ordine alla conservazione e manutanzione della copertura dell’edificio. Ne consegue l’applicabilità della tabella millesimale generale ai fini del computo dei « quorum » per la ripartizione delle spese dei lavori di manutenzione straordinaria 8ed eventualmente ricostruzione) dell’androne e delle scale, cui anche detti condòmini.

Ulteriori informazioni potrete richiederle tramite il modulo on-line, o presso lo Studio Amministrativo Monti, tramite appuntemento.

Ditte e Professionisti consigliati dallo Studio Amministrativo Monti