Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per il corretto funzionamento dei servizi in linea. Se chiudi questo banner e prosegui con la navigazione ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa sulla privacy.

 

Acconsento

FAQ - proprietÓ e confini in genere -spazio aereo-

« Torna all'elenco delle domande


Inserisci il testo della domanda


A norma del comma 2 dell’art. 840 Cod. Civ., l’immissione degli sporti nello spazio aereo sovrastante il fondo del vicino è consentita quando costui non abbia interesse ad escludere l’immissione stessa, ossia quando questa intervenga ad un’altezza dal suolo tale da non pregiudicare un qualche concreto, legittimo interesse del proprietario del fondo, in relazione alle concrete possibilità di utilizzazione dello spazio. (Nella specie, era stato collocato un condotto pluviale all’altezza di metri 3,60 da un’area destinata a “posto-macchina”. La S.C., in applicazione dell’enunciato principio, ha confermato la decisione del giudice di merito, il quale aveva escluso la lesione di dominio lamentata dal proprietario della menzionata area, in considerazione del fatto che ogni sfruttamento a scopo edificatorio del suolo era in ipotizzabile riguardo al contesto edilizio in cui esso era inserito.

 

Cass. Civ. , Sez. II, 26/02/1996, n. 1484

De Bernardo c. Cond. Residence Morosini

 

In particolare la Corte ha ritenuto legittima l’installazione di un pluviale verticale sul muro prossimo al confine con altra proprietà, purché la sua altezza non pregiudichi il diritto del proprietario confinante.

 

 


Ulteriori informazioni potrete richiederle tramite il modulo on-line, o presso lo Studio Amministrativo Monti, tramite appuntemento.

Ditte e Professionisti consigliati dallo Studio Amministrativo Monti