Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

 

Ok, ho letto

FAQ - Condomini morosi per spese straordinarie

« Torna all'elenco delle domande


Abito in un condominio di 12 appartamenti. l condominio anni addietro ha ristrutturato lo stabile e tuttora la Ditta esecutrice è creditrice di una certa cifra perchè alcuni condomini non hanno pagato le quote e non intendono nemmeno pagarle, adducendo cavilli che considero irrisori tenuto conto dell'entità della spesa sostenuta. L'Amministratore ha dichiarato che coloro che hanno pagato interamente le quote dovranno pure pagare le quote dei condomini morosi, dichiarando anche che i tempi per eventuale azione di recupero dei crediti saranno lunghissimi. Aggiungo ancora che la Ditta creditrice ha minacciato una azione legale nei confronti del condominio. Sono a chiedere a voi chiarimenti circa il comportamento che il condominio dovrebbe tenere.  


Ritengo che vi sia stata molta semplicità da parte del Vs. Amministratore.

Infatti, qualora vi sia stata una approvazione totalitaria delle opere con la indicazione a preventivo delle singole quote, ritengo che già da tempo vi era la possibilità di attuare un decreto immediatamente esecutivo contro i condomini morosi.

Qualora invece la delibera della esecuzione dei lavori sia stata presa a maggioranza di condomini, è importante ed urgente che l'Assemblea approvi la fine lavori con relativa contabilità e riparto delle spese, avendo cura di tenere ben separato il costo delle opere comuni dalle spese sostenute per opere private (vedi balconi).

Fatto ciò, si può procedere immediatamente alla richiesta di un Decreto Ingiuntivo contro i condomini morosi, avendo cura di non inserire nella richiesta le spese di carattere privato perchè in questo caso il Decreto sarebbe nullo.

Qualora invece al momento della accettazione del preventivo della Ditta esecutrice, i condomini abbiano accettato con sottoscrizione o con delibera di Assemblea la esecuzione delle opere private, solo in questo caso si può inserire nel Decreto Ingiuntivo il costo delle opere private.

Mi auguro che la mia risposta sia stata esauriente.

 

Ulteriori informazioni potrete richiederle tramite il modulo on-line, o presso lo Studio Amministrativo Monti, tramite appuntemento.


 

 

Ditte e Professionisti consigliati dallo Studio Amministrativo Monti